La Cassazione decide su ricadute di bocciatura della legge Fini-Giovanardi

Lo scorso 8 febbraio un vasto cartello composto da centinaia di sigle visionabili alla pagina appello Legge Illegale, portava in piazza a Roma decine di migliaia di persone che reclamavano la cancellazione della legge Fini/Giovanardi che pochi giorni dopo, il 12 febbraio, la Corte Costituzionale sancì essere anticostituzionale cancellandola.

Mesi dopo nelle carceri italiane ci sono ancora migliaia di persone detenute per una legge non più in vigore e il 29 maggio la Cassazione deciderà in materia, rilanciamo quindi molto volentieri la seguente notizia tratta dal sito "Ristretti Orizzonti" al seguente link

Leggi tutto...

Dalla padella alla brace

La Canapa o Cannabis o Marijuana o Ganja o più semplicemente Erba é la Pianta che si trova al centro di molti interessi e per la seconda volta nella Storia recente dell'Umanità rischia seriamente di finire nelle mani sbagliate.

Non è un'ipotesi assurda ma un rischio molto concreto quello che si sta correndo proprio in questi giorni, infatti gli eventi che stanno avvenendo in questo periodo sono dei segnali forti e chiari di quello che potrebbe succedere in un prossimo futuro, legando indissolubilmente in un destino comune noi, la Pianta e chi verrà dopo di noi.

In Italia nelle sedi istituzionali proprio in questi giorni si torna finalmente a discutere, per lo meno di Canapa [#leggeillegale, #lorenzin1, #lorenzin2]. Dopo anni di leggi scellerate che ostinatamente si sono rifiutate di affrontare i problemi veri legati alle droghe illegali, spesso pericolose solo in quanto tali, se non principalmente dal punto di vista della repressione esercitata ai danni di consumatori e consumatrici, indistinguibili dai veri trafficanti in virtù di quantità o percentuali microscopiche ed il più delle volte colpevoli solo di aver ricercato le sostanze stupefacenti sul mercato clandestino, il selvaggio far-west, l'unico ove queste venissero offerte, tutte insieme, a prezzi altissimi e senza alcuna garanzia sulla qualità.

Leggi tutto...

Carta dei diritti delle persone che usano sostanze

Niente su di noi senza di noi

Siamo persone che usano o hanno usato sostanze; persone prima di tutto, dotate di dignità e del diritto a condurre un'esistenza libera nelle comunità cui apparteniamo e nel mondo intero.
Siamo persone, che usano sostanze perché riteniamo ciò una scelta, possibile e insindacabile nel rispetto del valore della persona umana.
Noi conduciamo un'esistenza fatta di relazioni e affetti, impegnata sotto il profilo professionale e civico, ma minacciata da norme che tendono a punirci come criminali.
Siamo persone che hanno visto e rischiano di vedere calpestata la propria dignità a causa dello stigma e del pregiudizio.
Siamo persone che hanno subito crimini in nome di una "guerra alla droga" il cui fallimento è palese a livello mondiale. Guerra alla droga che in realtà è una guerra alle persone che ne fanno uso.

Leggi tutto...

Joomla templates by a4joomla